Ahsoka Episodio 5 rivela la nostalgia di Star Wars – IndieWire

Ahsoka Episodio 5 rivela la nostalgia di Star Wars – IndieWire

Uno dei personaggi iconici di Star Wars, Anakin Skywalker, è tornato nei panni dell’attore Hayden Christensen nella serie “Ahsoka”. Questa notizia ha raccolto una reazione per lo più positiva da parte dei fan. Christensen era stato criticato per il suo ruolo nei film prequel, ma il suo ritorno offre l’opportunità di sviluppare ulteriormente il personaggio di Anakin Skywalker.

Riunisce maestri e apprendisti

Anakin Skywalker, sebbene doppiato da Matt Lanter nella serie animata, ha avuto un ruolo chiave in “Star Wars: The Clone Wars”. Questa serie ci ha permesso di sviluppare il personaggio di Ahsoka Tano, l’apprendista di Anakin (interpretato da Rosario Dawson in “Ahsoka”). La prospettiva di vederli riuniti in live-action è stata fonte di entusiasmo per i fan delle serie “Clone Wars” e “Rebels”. Tuttavia, questa riunione tra maestro e apprendista non porta nulla di nuovo ad “Ahsoka” e rientra nella tendenza nostalgica che ha caratterizzato molti recenti progetti di Star Wars.

L’onnipresenza della nostalgia

Dai film prequel di George Lucas alla trilogia di JJ Abrams fino alle numerose serie Disney+, Star Wars in live-action non riesce a staccarsi dalle sue radici, a scapito del proprio sviluppo. I creatori utilizzano spesso il personaggio di Luke Skywalker, interpretato da Mark Hamill, per soddisfare una base di fan esigente o per trovare storie originali. Sebbene alcuni progetti di Star Wars dell’ultimo decennio, come “Andor”, “Rogue One” e “Gli ultimi Jedi”, si siano distinti, l’attenzione costante su Luke Skywalker non è sempre stata vantaggiosa. Uno degli esempi più notevoli è l’apparizione di Luke nella seconda stagione di “The Mandalorian”, che è stata vista come un deragliamento della serie.

Un collegamento artificiale con l’universo esteso

La serie “Obi-Wan Kenobi” è stata la prima a riportare Hayden Christensen nei panni di Anakin, ma i flashback e le sequenze di combattimento hanno solo sfiorato il suo personaggio. Ciò contrasta con “Clone Wars”, che ha sviluppato in profondità la relazione tra Anakin e Ahsoka. Nel quinto episodio di “Ahsoka”, Anakin spiega al suo ex padawan che fa parte dell’eredità di maestri e apprendisti, stabilendo un legame meticoloso tra questo nuovo personaggio e Anakin, Obi-Wan e l’Ordine Jedi nel suo insieme.

Una serie divisa tra due pubblici

Le scene di Anakin sono forse le più riuscite in “Ahsoka”, offrendo un’interpretazione convincente di Hayden Christensen e un tema ben sviluppato. Tuttavia, la serie di Dave Filoni lotta con le sue origini animate nel tentativo di soddisfare sia i fan di “Clone Wars” e “Rebels”, sia i nuovi arrivati. Purtroppo finisce per basarsi troppo spesso su riferimenti alla famiglia Skywalker, il che ne limita le potenzialità.

Una nuova vittima della nostalgia

Ci sono ancora tre episodi di “Ahsoka” rimasti in onda, che probabilmente si concentreranno su Sabine, Thrawn, Ezra e Ahsoka stessa. Ma qualunque cosa accada dopo nella serie, si aggiunge a una lunga lista di progetti di Star Wars che sono stati appesantiti da una nostalgia deterrente. Sfortunatamente, questi progetti non riescono a riconquistare la magia dei primi film.

Gli episodi 1-5 di “Ahsoka” sono disponibili per lo streaming su Disney+.

Fonte: www.indiewire.com

Avatar photo

Sylvain Métral

J'adore les séries télévisées et les films. Fan de séries des années 80 au départ et toujours accroc aux séries modernes, ce site est un rêve devenu réalité pour partager ma passion avec les autres. Je travaille sur ce site pour en faire la meilleure ressource de séries télévisées sur le web. Si vous souhaitez contribuer, veuillez me contacter et nous pourrons discuter de la manière dont vous pouvez aider.