Dai un’occhiata alle 2 valutazioni assegnate al primo episodio di USA

Dai un’occhiata alle 2 valutazioni assegnate al primo episodio di USA

La sfida: USA 2 ha presentato il suo primo episodio, ma l’apertura di questa nuova stagione non ha attirato tanti spettatori come quella della prima stagione.

Uno spin-off con star di MTV e CBS

USA 2 è basato sul popolare game show di MTV, The Challenge, e presenta principalmente star dei reality show della CBS, come Big Brother, Amazing Race e Survivor.

La prima stagione aveva solo star della CBS nella competizione, ma la stagione 2 introduce una novità con la partecipazione di sei star veterane di The Challenge di MTV.

Queste stelle includono il sette volte campione Johnny Bananas, il due volte campione Wes Bergmann e il due volte vincitore di All Stars Jonna Mannion.

Si uniscono alle star della CBS tra cui il vincitore del Grande Fratello Josh Martinez e i vincitori di Survivor Michele Fitzgerald e Chris Underwood.

Numeri in calo rispetto alla prima stagione

Sfortunatamente, l’introduzione delle star di MTV oltre a quelle della CBS non è stata sufficiente per aumentare gli ascolti di questo spin-off rispetto alla prima stagione.

L’episodio di apertura di The Challenge: USA 2 ha ottenuto un punteggio di 0,3 nella fascia demografica chiave 18-49 per i programmi in onda il mercoledì sera.

Il rapporto afferma inoltre che 1,82 milioni di telespettatori hanno guardato l’episodio di apertura su CBS.

USA 2 era anche disponibile per lo streaming live su Paramount Plus e in differita sulla piattaforma.

In onda alle 22:00, lo spettacolo si è classificato dietro una replica di Law & Order: Special Victims Unit della NBC (2,02 milioni di spettatori) e davanti a una replica di Shark Tank della ABC (1,42 milioni di spettatori).

In confronto, la premiere della prima stagione di The Challenge: USA ha avuto un punteggio di 0,41 nella fascia di età 18-49 anni e 2,326 milioni di spettatori.

I numeri del finale della serie TV mostrano che la premiere di The Challenge: USA 2 ha visto un calo di oltre il 30% nelle valutazioni demografiche 18-49 e quasi il 22% negli spettatori.

La prima stagione di USA ha registrato il suo miglior risultato con il suo primo episodio della stagione, senza che nessun episodio abbia superato i 2,195 milioni di spettatori successivi. Tuttavia, diversi episodi hanno ottenuto una valutazione di 0,42.

Un episodio di apertura pieno di suspense

La premiere di Challenge: USA 2 si è conclusa con un cliffhanger per stuzzicare l’interesse dei fan e invogliarli a vedere cosa succede nell’episodio 2.

Il conduttore dello spettacolo TJ Lavin ha rivelato un grande dispositivo chiamato The Hopper che conteneva palline da ping pong con i nomi dei membri del cast. Alla fine dell’episodio, TJ stava per disegnare il nome di un membro del cast per un match ad eliminazione diretta.

Prima di questo, ogni membro del cast delle due squadre perdenti poteva votare segretamente per un concorrente. Più voti riceveva una persona, più palline da ping pong aveva nella tramoggia e maggiori erano le possibilità di essere selezionata per l’eliminazione.

TJ ha detto che se il nome di una donna fosse stato estratto da Hopper, avrebbe affrontato Ameerah Jones, nominata dalla squadra vincitrice della sfida quotidiana. Ha anche specificato che se il nome di un uomo fosse stato estratto, avrebbe affrontato Luis Colon, scelto anche dai vincitori.

Un diverso tasso di diffusione

La seconda stagione di The Challenge: USA presenterà un programma molto diverso rispetto alla prima stagione.

Per le prime tre settimane, gli episodi andranno in onda una volta ogni due settimane il giovedì sera e la domenica sera. Quindi lo spettacolo torna agli episodi settimanali il giovedì.

Nella prima stagione, la CBS trasmetteva solo episodi settimanali, con lo streaming disponibile su Paramount Plus.

The Challenge: USA 2 va in onda il giovedì alle 22:00 e la domenica alle 21:00 su CBS.

Fonte: www.monstersandcritics.com

Avatar photo

Sylvain Métral

J'adore les séries télévisées et les films. Fan de séries des années 80 au départ et toujours accroc aux séries modernes, ce site est un rêve devenu réalité pour partager ma passion avec les autres. Je travaille sur ce site pour en faire la meilleure ressource de séries télévisées sur le web. Si vous souhaitez contribuer, veuillez me contacter et nous pourrons discuter de la manière dont vous pouvez aider.