Il declino dell’MCU non ha ancora raggiunto “Loki”.

Il declino dell’MCU non ha ancora raggiunto “Loki”.

Loki Stagione 2: “Ouroboros” – L’episodio che allarga i confini dell’universo cinematografico Marvel

Un promemoria necessario

Quando inizi il primo episodio della seconda stagione di Loki, intitolato “Ouroboros”, non saltare la sequenza di richiamata pre-episodio. È probabile che ti servirà per ricordare tutto quello che è successo alla fine dell’ultima stagione, con la linea temporale sacra, le varianti potate, i custodi del tempo rivelati come falsi e Colui che resta che ha dato a Loki e Sylvie la scelta di prendere il controllo. la TVA e continuare a potare la linea temporale come sempre, oppure ucciderlo e scatenare un multiverso di libero arbitrio ma caos terrificante.

È molto e probabilmente ne hai dimenticato almeno una parte. Ciò che rende il seguente episodio – in cui Loki viene violentemente spinto attraverso il tempo finché lui e Mobius non trovano un modo per rinchiuderlo in un unico periodo di tempo – ancora più impressionante è che si tratta di uno show televisivo di oltre 40 minuti che è allo stesso tempo mirato e divertente. . Ci ricorda subito che, più di ogni altro spettacolo Marvel su Disney+ sin dai primi episodi di WandaVision, Loki è una creazione distinta a sé stante.

Un universo tutto suo

Proprio come un quindicenne, il Marvel Cinematic Universe sta attraversando un momento difficile: membri allampanati, incerti sul loro futuro. Con poche eccezioni, i film e le serie televisive prodotti negli ultimi tre anni hanno sperimentato queste difficoltà crescenti. L’ultima serie Marvel di Disney+, Secret Invasion, ha evidenziato un grosso problema con il franchise che deve ancora trovare il suo centro nell’era post-Endgame. Di conseguenza, la serie era spesso insopportabile.

Giustamente, Loki dovrebbe sentire la stessa tensione. L’unica cosa che sappiamo del futuro dell’UCM è che ha molto a che fare con il multiverso e con il cattivo Kang, interpretato da Jonathan Majors nell’ultimo film di Ant-Man (anche lui insopportabile!). Questi due elementi sono ora al centro di Loki: il multiverso è stato liberato e Kang è solo una delle tante varianti di questo conquistatore che salta da una linea temporale all’altra. Allora perché non sembra noioso guardarlo?

Per cominciare, il creatore Michael Waldron ha lavorato molto per creare un mondo per la serie che funzioni completamente secondo le proprie regole. TVA, nonostante sia collegata a tutto tramite linee temporali, è un parco giochi autonomo come lo sono state le altre serie Marvel. Il resto dell’UCM non può toccare Loki qui, il che significa che la sua storia si svolge principalmente in isolamento. È ancora il Loki che abbiamo sempre conosciuto, con le stesse motivazioni e difetti, e il sorriso malizioso di Tom Hiddleston. Ma nella prima stagione, è stato in grado di prendere la sua strada, verso una storia d’amore spezzata ma sincera con Sylvie, una partnership poliziesca con Mobius, e ora, un grande compito a portata di mano mentre affronta le varianti di Kang. È difficile immaginare che questa versione di Loki ritorni nell’UCM della Terra come lo conosciamo, e questa è una buona cosa. Ciò significa che non ha semplicemente corso in tondo aspettando il prossimo film.

Un’energia frenetica

In “Ouroboros” viene messo in risalto tutto ciò che rende Loki una serie indipendente e soddisfacente. Waldron ha affidato l’incarico di capo sceneggiatore a Eric Martin, con il quale ha co-scritto il finale della prima stagione, e Martin sta andando avanti a tutta velocità. Lo spostamento temporale di Loki conferisce alla prima metà dell’episodio un’energia frenetica, con noi e il pubblico incerti su dove opereremo in questa stagione. Nel frattempo, Mobius e Hunter B-15 vengono presentati ad autorità precedentemente sconosciute, il giudice Gamble e il generale Dox, quest’ultimo assistito dall’arrogante X-5 Fighter, che sembra essere un vero problema per i nostri eroi in futuro. L’energia in questa scena, a metà tra un’aula di tribunale e una sessione di strategia, è destabilizzata. La struttura di comando della TVA è stata scossa e Mobius e B-15 devono affrontare l’incertezza.

Una volta che Loki riesce a rimanere in un’unica linea temporale abbastanza a lungo da aggiornare Mobius su quello che è successo con lui, Sylvie e Colui che Rimane, l’episodio si concentra sul problema in questione: impedire a Loki di continuare a lampeggiare nel tempo, sembrando un pezzo. di plastilina che è stata tesa fino al punto di rottura ogni volta che lo fa. Hiddleston e Wilson hanno mantenuto la loro intesa sin dalla prima stagione, uno spirito che opera su una frequenza così straordinariamente secca che solo i cani particolarmente dotati lo sentono. Hanno deciso di trovare OB, o Ouroboros, la persona che essenzialmente gestisce l’officina di riparazione gadget della TVA. È interpretato dal recente premio Oscar Ke Huy Quan, che interpreta il personaggio di un Q leggermente distratto della serie di James Bond. Little Gadget Workshop di OB evidenzia anche uno dei migliori elementi di Loki: la sua direzione artistica rigorosamente specifica, che combina l’arredamento americano della metà del secolo con l’insondabile tecnologia del futuro. La scena in cui Loki (nel passato) e Mobius (nel presente) convincono OB a dirgli come risolvere il problema temporale di Loki è un pezzo di follia temporale meravigliosamente sceneggiato, recitato, progettato e diretto.

Loki continua a distinguersi

Loki potrebbe non rimanere sempre così isolato dall’UCM. In effetti, questa serie è attualmente maggiormente legata a Jonathan Majors, il cui arresto per aggressione e successivo procedimento penale è avvenuto dopo le riprese di questa stagione. La Marvel non ha ancora deciso cosa fare con Majors e il personaggio di Kang da qui in avanti, ma data l’importanza di Kang per la prossima grande fase dell’UCM, una decisione dovrà essere presa in un modo o nell’altro, e Loki ne sentirà gli effetti. in un modo o nell’altro.

Tuttavia, con la stagione 2 che inizia con una nota positiva, è rassicurante che Loki sia, per ora, una rara serie UCM che non ti fa sentire come se stessi facendo i compiti mentre la guardi. . Funziona in base ai propri meriti, nel proprio piccolo universo accuratamente realizzato, sulla propria lunghezza d’onda comica/fantascientifica. Finché ciò continuerà ad essere vero, Loki rimarrà separato.

I nuovi episodi di Loki vanno in onda giovedì alle 21:00 ET su Disney+. Partecipa alla discussione sulla serie nei nostri forum.

Autore: Joe Reid

Fonte: www.primetimer.com

Avatar photo

Sylvain Métral

J'adore les séries télévisées et les films. Fan de séries des années 80 au départ et toujours accroc aux séries modernes, ce site est un rêve devenu réalité pour partager ma passion avec les autres. Je travaille sur ce site pour en faire la meilleure ressource de séries télévisées sur le web. Si vous souhaitez contribuer, veuillez me contacter et nous pourrons discuter de la manière dont vous pouvez aider.