Il servizio di noleggio DVD via posta di Netflix termina ufficialmente dopo 25 anni – NBC Los Angeles

Il servizio di noleggio DVD via posta di Netflix termina ufficialmente dopo 25 anni – NBC Los Angeles

Netflix concluderà questa settimana il suo iconico servizio di noleggio di DVD per corrispondenza, 25 anni dopo che due imprenditori della Silicon Valley ebbero l’idea di chiudere i negozi di video Blockbuster lanciando al tempo stesso una piattaforma di streaming video che trasformò il settore dell’intrattenimento.

Il servizio DVD, che è stato gradualmente eclissato dal servizio di streaming di Netflix, chiuderà i battenti dopo che i suoi ultimi cinque centri di distribuzione in California, Texas, Georgia e New Jersey hanno inviato i loro ultimi dischi venerdì.

Meno di un milione di persone che sono ancora abbonate al servizio di noleggio di DVD potranno conservare gli ultimi dischi che ricevono nella loro casella di posta.

Alcuni dei restanti appassionati di DVD potrebbero ricevere fino a 10 dischi come regalo di addio da un servizio che contava fino a 16 milioni di abbonati. Questo prima che Netflix prendesse la decisione cruciale nel 2011 di separare la propria attività di noleggio di DVD dal servizio di streaming, che ora conta 238 milioni di abbonati e genera entrate per 31,5 miliardi di dollari all’anno.

Una fine prevedibile di fronte alla concorrenza dello streaming

Il servizio DVD, d’altro canto, ha generato solo 146 milioni di dollari di entrate lo scorso anno, rendendone inevitabile la chiusura a causa della crescente concorrenza nello streaming video, che ha spinto Netflix a tagliare le spese per rafforzare i propri profitti.

“È molto agrodolce”, ha detto Marc Randolph, CEO di Netflix quando la società ha distribuito il suo primo DVD, “Beetlejuice”, nell’aprile 1998. “Sapevamo che questo giorno sarebbe arrivato, ma la cosa miracolosa è che” non è successo 15 anni fa.”

Sebbene non sia stato coinvolto nelle operazioni quotidiane di Netflix per 20 anni, Randolph ha avuto l’idea di un servizio di noleggio di DVD nel 1997 con il suo amico e collega imprenditore, Reed Hastings, che alla fine gli è succeduto come CEO: una posizione che Hastings ha ricoperto fino a quando non si è fatto da parte all’inizio di quest’anno.

Gli umili inizi di un servizio rivoluzionario

All’epoca in cui Randolph e Hastings stavano prendendo in considerazione questa idea, il formato DVD era ancora una tecnologia neonatale, con solo circa 300 titoli disponibili all’epoca (al suo apice, il servizio DVD di Netflix offriva oltre 100.000 titoli diversi).

Nel 1997, i DVD erano così difficili da trovare che quando decisero di sperimentare la possibilità di spedire un disco, Randolph infilò un CD contenente i più grandi successi di Patsy Cline in una busta rosa e lo lasciò all’ufficio postale di Santa Cruz, in California, per spedirlo. mandalo a Hastings.

Randolph ha pagato solo 32 centesimi per l’affrancatura di questo CD, meno della metà del costo attuale di 66 centesimi per un francobollo di prima classe.

Netflix ha rapidamente guadagnato una fedele base di fan del cinema offrendo un innovativo modello di abbonamento mensile che consentiva ai clienti di conservare i dischi per tutto il tempo che desideravano, senza dover pagare le penali per il ritardo imposte da Blockbuster. Il noleggio di DVD via posta è diventato così popolare che Netflix era una volta il quinto cliente più grande del servizio postale degli Stati Uniti, spedendo milioni di dischi ogni settimana da quasi 60 centri di distribuzione negli Stati Uniti al suo apice.

Lungo il percorso, le buste rosse e bianche che consegnavano i DVD agli abbonati sono diventate posta molto attesa, trasformando le “Notti Netflix” in un fenomeno culturale. Il servizio DVD ha segnato anche la fine di Blockbuster, che è fallito nel 2010 dopo che il suo management ha rifiutato l’opportunità di acquistare Netflix invece di provare a competere con esso.

Streaming video, il futuro inevitabile

Tuttavia, Randolph e Hastings avevano sempre previsto che lo streaming video avrebbe reso obsoleto il servizio di noleggio di DVD via posta non appena la tecnologia avesse reso possibile guardare film e serie TV tramite una connessione Internet. Questa aspettativa è uno dei motivi per cui hanno scelto il nome Netflix per il servizio, invece di altri nomi considerati come CinemaCenter, Fastforward, NowShowing e DirectPix (il servizio DVD è stato soprannominato “Kibble” per un periodo di prova di sei mesi).

“Sapevamo fin dal primo giorno che i DVD sarebbero andati via, che si trattava di un passaggio di transizione”, ha detto Randolph. “E il servizio DVD ha svolto perfettamente questo ruolo. È stato come un propulsore silenzioso che ha mandato Netflix in orbita prima di ricadere sulla terra dopo 25 anni. È molto impressionante.”

Fonte: www.nbclosangeles.com

Avatar photo

Sylvain Métral

J'adore les séries télévisées et les films. Fan de séries des années 80 au départ et toujours accroc aux séries modernes, ce site est un rêve devenu réalité pour partager ma passion avec les autres. Je travaille sur ce site pour en faire la meilleure ressource de séries télévisées sur le web. Si vous souhaitez contribuer, veuillez me contacter et nous pourrons discuter de la manière dont vous pouvez aider.