La rapina vintage: il complotto tecnologico che scosse Seattle nel cuore degli anni '90

La rapina vintage: il complotto tecnologico che scosse Seattle nel cuore degli anni '90

Come Mark Biggins e Steve Meyers sono riusciti a guadagnare più di 2,3 milioni di dollari da 19 rapine in banca a Seattle negli anni '90, alimentate dal boom tecnologico.

La serie di documentari “Come rapinare una banca”

How to Rob a Bank Exam racconta l'emozionante storia vera di Mark Biggins e Steve Meyers, che hanno orchestrato una serie di audaci rapine in banca a Seattle negli anni '90, ma la loro storia è continuata dopo gli eventi del documentario. La serie di documentari Netflix esplora come il boom tecnologico dell'epoca abbia alimentato le loro attività criminali, con Biggins e Meyers che hanno guadagnato più di 2,3 milioni di dollari da 19 furti confermati. Basandosi su interviste con i rapinatori stessi, così come con amici e familiari, la serie di documentari Netflix True-Crime approfondisce la complessa pianificazione ed esecuzione di queste rapine, facendo luce sugli schemi sviluppati e sulle tattiche utilizzate dagli autori.

L'epilogo dell'operazione

Al centro della narrazione c'è Scott Scurlock, l'enigmatica mente dietro l'operazione, che conduceva una doppia vita alimentata dal suo insaziabile desiderio di ricchezza e avventura. How to Rob a Bank esplora la storia di Scurlock, rivelando come questo studente di medicina sia diventato un esperto rapinatore di banche. Attraverso interviste e filmati d'archivio, gli spettatori apprendono la meticolosa pianificazione e la personalità carismatica di Scurlock. Diretto da Seth Porges e Stephen Robert Morse, il documentario esplora anche le conseguenze delle loro azioni, culminando in una sparatoria con la polizia dopo una rapina in banca che ha provocato la morte di Scott Scurlock. Ecco cosa è successo dopo ai suoi complici.

Sentenza per i complici di Scott Scurlock, Steven Paul Meyers e Mark John Biggins

Steven Paul Meyers e Mark John Biggins sono stati condannati a 21 anni e tre mesi di prigione. I genitori di Biggins, con sede nel Minnesota centrale, hanno inviato diversi telegrammi alla corte federale di Seattle, chiedendo clemenza al giudice William Dwyer. Tali mozioni, insieme al riconoscimento da parte del giudice che Biggins non aveva precedenti penali significativi, portarono ad una riduzione della pena da 24 anni in un penitenziario federale a 21 anni e tre mesi, che era al limite inferiore della raccomandazione della corte, più cinque anni di reclusione. rilascio controllato (tramite The Seattle Times).

Nella stessa udienza, Steven Paul Meyers, l'altro complice, ha ricevuto una condanna identica, inclusa una condanna automatica a dieci anni per aver utilizzato armi d'assalto semiautomatiche durante lo scontro con le forze statunitensi. Entrambi gli individui si sono dichiarati colpevoli a febbraio di accuse federali relative a rapine in banca. Meyers, originario di New Orleans, e Biggins, della zona di Oxnard, in California, sono rimasti entrambi feriti in uno scontro a fuoco con la polizia dopo la rapina alla filiale della Seafirst Bank a Lake City, il 27 novembre. L'importo rubato di 1,08 milioni di dollari è stato successivamente recuperato.

Dopo la prigione: Steven Paul Meyers

Steven Paul Meyers è stato rilasciato dal carcere il 6 dicembre 2013. Da allora ha scelto di condurre una vita più tranquilla, lontano dalle luci della ribalta. Con sede a New Iberia, Louisiana, Meyers pone l'accento sulla sua famiglia, scegliendo di rimanere lontano dagli occhi del pubblico mentre si gode il tempo con i suoi cari (tramite The Cinemaholic). Dopo aver scontato la pena senza incidenti, Meyers riflette sulle profonde lezioni apprese dal suo passato in Come rapinare una banca, riconoscendo la natura distruttiva delle sue attività criminali e l'importanza dei legami familiari. Rimane concentrato sull’apertura di un nuovo capitolo nella sua vita.

Dopo la prigione: Mark John Biggins

Mark John Biggins è stato rilasciato dalla prigione federale il 10 febbraio 2015. Anche lui ha scelto di condurre un'esistenza più tranquilla, preferendo rimanere lontano dagli occhi del pubblico mentre risiedeva con la sua famiglia a Olympia, Washington (tramite Woman and Home). Sebbene i dettagli delle sue attività dopo il rilascio siano scarsi, la sua partecipazione a How to Rob a Bank ha fornito informazioni sui suoi rimpianti e riflessioni sul suo coinvolgimento nelle attività criminali di Scurlock. Esprimendo profondo rammarico per il trauma inflitto ai cassieri e ai clienti durante le rapine, Biggins ha riconosciuto candidamente l'impatto delle sue azioni ed ha espresso sincero rimorso.

Come rapinare una banca è disponibile per lo streaming su Netflix.

Fonte: screenrant.com

Avatar photo

Sylvain Métral

J'adore les séries télévisées et les films. Fan de séries des années 80 au départ et toujours accroc aux séries modernes, ce site est un rêve devenu réalité pour partager ma passion avec les autres. Je travaille sur ce site pour en faire la meilleure ressource de séries télévisées sur le web. Si vous souhaitez contribuer, veuillez me contacter et nous pourrons discuter de la manière dont vous pouvez aider.