Netflix: Il declino della casa Usher è pieno di riferimenti a Poe.

Netflix: Il declino della casa Usher è pieno di riferimenti a Poe.

Entra nell’affascinante mondo di “La caduta della casa Usher”, una nuova serie televisiva che rivisita l’iconica opera di Edgar Allan Poe. Fin dai primi istanti, la vivace canzone di protesta dei Pink Floyd, “Another Brick in the Wall, Part 2”, annuncia un viaggio tumultuoso per gli spettatori. Questa canzone, trasmessa alla radio nel 1979, è una scelta ironica e sottile da parte del creatore Mike Flanagan, che strizza l’occhio consapevolmente al suo pubblico. In effetti, risuona con la complessa infanzia dei fratelli e sorelle Usher, Roderick e Madeline, personaggi chiave di questo adattamento del racconto di Poe.

Il nome di ogni personaggio ha un significato nascosto in “La caduta della casa degli Usher”. Questa serie è piena di dettagli accuratamente nascosti. La prima stagione, intitolata “Midnight Dreary”, è piena di uova di Pasqua gotiche, alcune facilmente perse se non le cerchi, mentre altre appaiono sullo schermo con la forza di una palla da demolizione. I nomi dei figli maledetti di Roderick – Camille, Prospero, Tamerlano, Victorine, Frederick, Napoleon e persino sua nipote Lenore – provengono tutti da personaggi che compaiono nelle poesie e nei racconti di Poe. Vedrai anche cenni ad altri personaggi di Poe in tutta la serie, come Auguste Dupin, detective pioniere della narrativa poliziesca, e Arthur Pym, protagonista dell’unico romanzo completato di Poe. Anche il nome dell’azienda farmaceutica di proprietà di Roderick, Fortunato, è un riferimento a una famosa vittima della storia di Poe.

“The Fall of the House of Usher” abbandona i soliti cliché gotici per un’ambientazione fatta di architettura brutalista, generatori di testi con intelligenza artificiale, video di allenamenti e luci al neon. Qui, il cuore pulsante di “The Tell-Tale Heart” non è più un organo umano, ma un prototipo sintetico che batte all’impazzata appena fuori dalla vista. La serie è una vera dichiarazione d’amore ossessivo per Poe stesso e per l’eredità complessa e straziante che ha lasciato dietro di sé.

La storia de “La caduta della casa Usher” è strettamente legata alla vita reale di Poe. I personaggi compaiono in tutta la serie e si basano su persone che hanno avuto ruoli importanti nella vita quotidiana di Poe. Tale immersione nella storia di Poe e nella sua opera è tale che è quasi scioccante sentire Roderick recitare alcune delle sue poesie più famose, con la scusa di voler essere un poeta in un’altra vita.

Anche l’amore gioca un ruolo importante in questa serie. Il personaggio di Annabel Lee, che fa riferimento alla toccante poesia di Poe, è sia letteralmente che figurativamente l’anima gemella di Roderick. I suoi sentimenti di tenerezza e perdita nei suoi confronti si fanno sentire in tutta la serie. Allo stesso modo, la nipote di Roderick, Lenore, è anche associata a una delle poesie più famose di Poe, “Il corvo”, una potente rappresentazione del dolore provato dopo la perdita di una persona cara.

Mentre “La caduta della casa degli Usher” rivisita il lavoro di Edgar Allan Poe, la serie attinge alla sua vita e al suo lavoro per creare un’esperienza coinvolgente e accattivante. Immergiti in questo vortice di emozioni e mistero, dove la storia di Poe e quella degli Usher si intrecciano indissolubilmente. Non perdetevi questa serie che è molto più di un semplice adattamento, è una vera lettera d’amore che oscilla tra tragedia e ossessione.

Fonte: www.polygon.com

Avatar photo

Sylvain Métral

J'adore les séries télévisées et les films. Fan de séries des années 80 au départ et toujours accroc aux séries modernes, ce site est un rêve devenu réalité pour partager ma passion avec les autres. Je travaille sur ce site pour en faire la meilleure ressource de séries télévisées sur le web. Si vous souhaitez contribuer, veuillez me contacter et nous pourrons discuter de la manière dont vous pouvez aider.