Nuova sequenza temporale ancora più folle nella stagione 4 – IndieWire

Nuova sequenza temporale ancora più folle nella stagione 4 – IndieWire

Scopri il mondo alternativo di “For All Mankind” attraverso il mondo del cosmo. Quando la serie ha debuttato nel 2019 su Apple TV+, prometteva un tuffo nella corsa allo spazio dei primi anni ’70. Ma nel mondo della serie di Ron Moore, la sconfitta dell’America nella corsa allo spazio ha implicazioni, ripercussioni a catena che iniziano con un massicci investimenti nell’invio di donne nello spazio e culmineranno con la sopravvivenza di John Lennon e del primo presidente americano. Ecco i punti salienti di questa innovativa serie “For All Mankind”:

Fine degli anni ’70, l’ascesa dell’energia lunare

La seconda stagione di “For All Mankind” salta la fine degli anni ’70 per immergerci direttamente nel 1983. La serie descrive come la continua presenza dell’America sulla Luna cambia il corso degli eventi mondiali senza alterarne il corso. Ronald Reagan divenne presidente per un pelo e, sebbene non si verificassero miracoli sul ghiaccio dell’hockey nel 1980, sia il presidente egiziano Anwar Sadat che il Beatle John Lennon sopravvissero ai tentativi di omicidio.

L’arrivo degli anni ’80 e ciò che segue

La corsa allo spazio si fa più intensa, con distaccamenti marini inviati sulla Luna dagli Stati Uniti e una navetta Pathfinder che, questa volta, è dotata di missili. Una crisi tra le forze sovietiche e americane sulla Luna porta a una situazione di stallo che spinge le due potenze nucleari sull’orlo della guerra. Tuttavia, grazie alle azioni eroiche di alcuni individui, il settore privato iniziò a investire nello spazio a metà degli anni ’80.

Gli anni ’90: Su Marte e oltre

La terza stagione di “For All Mankind” affronta l’impatto divertente che gli astronauti dello show hanno sul mondo. Probabilmente la cosa meno significativa è che Dennis Quaid e Meg Ryan recitano in un film di successo basato sulla relazione tra gli astronauti Tracy e Gordo, ma per loro è comunque bello. Ellen Wilson passò da astronauta a senatrice, per poi sconfiggere Bill Clinton e diventare la prima donna presidente degli Stati Uniti nel 1992.

Il futuro dell’umanità

Con l’arrivo della quarta stagione di “For All Mankind”, la serie segue i fili della sua narrativa alternativa con lo stesso entusiasmo del TCA in “Loki”. Sappiamo già che Ellen Wilson vinse la rielezione nel 1996 contro ogni previsione. Il suo interesse e la sua esperienza nello spazio sono uno dei motivi per cui viene firmato un trattato internazionale, che condivide la proprietà di una colonia marziana ampliata.

Fonte: www.indiewire.com

Avatar photo

Sylvain Métral

J'adore les séries télévisées et les films. Fan de séries des années 80 au départ et toujours accroc aux séries modernes, ce site est un rêve devenu réalité pour partager ma passion avec les autres. Je travaille sur ce site pour en faire la meilleure ressource de séries télévisées sur le web. Si vous souhaitez contribuer, veuillez me contacter et nous pourrons discuter de la manière dont vous pouvez aider.