Scopri la vera storia della spaventosa serie Netflix Baby Reindeer

Scopri la vera storia della spaventosa serie Netflix Baby Reindeer

Baby Reindeer: una serie oscura e inquietante

La serie Baby Reindeer di Netflix, un nuovo spettacolo personale di Richard Gadd, è ben lungi dall'essere gioiosa e festosa che ci si potrebbe aspettare da questo titolo. La serie segue una versione romanzata di Gadd di nome Donny Dunn, che incontra una donna nel pub dove lavora. Ciò che inizia come una presa in giro e un atto di gentilezza si trasforma rapidamente in qualcosa di più sinistro quando “Martha” (Jessica Gunning) inizia a molestare Donny incessantemente nella vita reale e sui social media.

La cosa più inquietante dei luoghi sinistri che ci porta questa serie è che in gran parte sono reali. Gadd in realtà ha passato anni ad affrontare un molestatore che si presentava regolarmente sul suo posto di lavoro, ai suoi spettacoli comici, anche fuori casa, il tutto con il pretesto di amicizia – e ai suoi occhi, qualcosa di più. Nel corso degli anni, “Martha” ha inviato a Gadd un totale di 41.071 e-mail, 350 ore di messaggi vocali, 744 tweet, 46 messaggi su Facebook e 106 pagine di lettere, insieme a sonniferi, un cappello di lana, nuovi boxer e una renna di peluche – perché quello era il suo soprannome. Piccola renna. Per quanto terrificante possa sembrare, ci sono voluti anni prima che la polizia agisse perché ciascuno di questi comportamenti spaventosi rientrava tecnicamente nei limiti della legge.

Una serie importante per affrontare i temi delle molestie

Non sorprende che recentemente si sia registrato un “razzo” nel numero di casi di molestie denunciati alla polizia metropolitana, e questi sono solo i casi ufficialmente segnalati. Le statistiche dell'ONS stimano che 2,5 milioni di persone subiscono bullismo ogni anno in Inghilterra e Galles, motivo per cui, per quanto sia difficile da guardare a volte, Baby Reindeer è anche una serie importante da guardare, soprattutto perché molto è vero.

Prima che Gadd portasse Baby Reindeer dall’Edinburgh Fringe al West End nel 2019, cinque anni prima che diventasse una serie TV su Netflix, il comico ha parlato in dettaglio con The Guardian di quello che è successo e di cosa ha portato a questo punto. Prima di Baby Reindeer, Gadd ha vinto il premio per il miglior spettacolo comico di Edimburgo per un altro spettacolo profondamente personale chiamato Monkey See Monkey Do, in cui il comico si allontana dal suo solito umorismo per una sorprendente confessione sulla sua esperienza come vittima di violenza sessuale.

Riflessioni sul sistema giudiziario e sul sostegno alle vittime

Tuttavia, Gadd dà la colpa alla “mancanza di finanziamenti, alla mancanza di formazione, alla mancanza di comprensione, alla mancanza di sostegno per le vittime”, piuttosto che alla polizia stessa. È necessario “un cambiamento fondamentale”, sottolinea. “Non voglio essere l’artista dei cliché che critica il governo, ma sono necessari una revisione e dei finanziamenti, nonché un massiccio cambiamento sistemico”.

Qualunque cosa tu pensi di Baby Reindeer in una qualsiasi delle sue incarnazioni, non può essere accusato di essere noioso. Ma a parte l'orrore del viaggio di Gadd con Martha, c'è anche molta frustrazione quando si tratta di come la polizia ha gestito tutto.

Fonte: www.digitalspy.com

Avatar photo

Sylvain Métral

J'adore les séries télévisées et les films. Fan de séries des années 80 au départ et toujours accroc aux séries modernes, ce site est un rêve devenu réalité pour partager ma passion avec les autres. Je travaille sur ce site pour en faire la meilleure ressource de séries télévisées sur le web. Si vous souhaitez contribuer, veuillez me contacter et nous pourrons discuter de la manière dont vous pouvez aider.