Sentenza sfavorevole per Johns Hopkins nel caso reso famoso da Netflix

Sentenza sfavorevole per Johns Hopkins nel caso reso famoso da Netflix

La famiglia riceve un risarcimento di 211 milioni di dollari a seguito di una tragedia medica

Una famiglia di St. Petersburg, in Florida, ha ricevuto un risarcimento di 211 milioni di dollari in un caso di negligenza medica che ha coinvolto il Johns Hopkins All Children’s Hospital. Questo caso è stato ampiamente pubblicizzato soprattutto grazie ad un documentario trasmesso su Netflix che ha suscitato l’interesse di milioni di telespettatori. La decisione della giuria ha messo in discussione le pratiche controverse dell’ospedale, che ha adottato misure punitive contro la famiglia della giovane Maya Kowalski.

Accuse e processo processuale

La famiglia di Maya Kowalski ha fatto causa all’ospedale dopo averla denunciata per presunti abusi sui minori. Il caso è iniziato nel 2016 quando sua madre, Beata, ha chiesto che sua figlia ricevesse ketamina per curare il suo dolore cronico. A seguito di tale richiesta, l’ospedale ha denunciato la madre allo Stato per abusi su minore. La ragazza è stata rapita dalle autorità e ricoverata in ospedale per tre mesi, durante i quali sua madre è morta suicida. Il documentario “Taking Care of Maya”, pubblicato lo scorso giugno, è stato visto quasi 14 milioni di volte nelle prime due settimane.

Dopo otto settimane di processo, la giuria si è pronunciata a favore della famiglia su tutte le questioni presentatele. I giurati hanno concluso che l’ospedale ha imprigionato impropriamente la ragazza non permettendole di lasciare la struttura con la sua famiglia. La giuria ha inoltre concesso un risarcimento danni per un assistente sociale dell’ospedale che aveva scattato foto della ragazza senza il permesso della famiglia o del tribunale, abbracciandola e baciandola.

Reazioni e conseguenze

Gli avvocati della famiglia hanno denunciato il funzionamento “totalmente disfunzionale” dell’ospedale. Secondo loro, i Kowalski pagarono un prezzo elevato per queste pratiche discutibili. L’ospedale dovrà probabilmente pagare più di 211 milioni di dollari, poiché gli è stato anche ordinato di pagare i danni punitivi per falsa detenzione e aggressione fisica. Anche un avvocato dell’ospedale ha annunciato l’intenzione di ricorrere in appello contro la sentenza, affermando che i fatti e la legge erano dalla loro parte. Ha difeso l’assistenza fornita a Maya Kowalski dal personale ospedaliero, sottolineando che deve essere rispettata la denuncia obbligatoria della Florida per sospetti abusi sui minori.

Fonte: www.beckershospitalreview.com

Avatar photo

Sylvain Métral

J'adore les séries télévisées et les films. Fan de séries des années 80 au départ et toujours accroc aux séries modernes, ce site est un rêve devenu réalité pour partager ma passion avec les autres. Je travaille sur ce site pour en faire la meilleure ressource de séries télévisées sur le web. Si vous souhaitez contribuer, veuillez me contacter et nous pourrons discuter de la manière dont vous pouvez aider.