Streaming: quali servizi cancellano il maggior numero di serie? Rivelazioni

Streaming: quali servizi cancellano il maggior numero di serie?  Rivelazioni

Quale piattaforma di streaming ha maggiori probabilità di cancellare le serie? A questa domanda viene data risposta in un nuovo studio che potrebbe sorprendervi. Ci siamo sentiti tutti delusi quando i nostri programmi preferiti sono stati cancellati. Solo quest’anno, progetti come 1899, Doom Patrol, Lockwood & Co., Freeridge, Gossip Girl, Grease: Rise of the Pink Ladies, The Great, A League of Their Own, Willow e The Mighty Ducks: Game Changers sono stati cancellati. solo per citarne alcuni. E purtroppo si prevedono altre delusioni: gli scioperi in corso a Hollywood potrebbero spingere i decisori dell’Alleanza dei produttori cinematografici e televisivi a prendere decisioni drastiche e dannose.

Le piattaforme che hanno maggiori probabilità di cancellare le serie

Uno studio condotto dal Variety Intelligence Program (VIP+) in collaborazione con Luminate ha analizzato il numero esatto di serie (scripted e unscripted) cancellate dalle principali piattaforme di streaming statunitensi tra il 2020 e l’8 agosto 2023. Le piattaforme studiate sono Netflix, Disney+, Max, Amazon Prime Video, Hulu, Apple TV+, Paramount+ e Peacock. I dati sono stati confrontati con la televisione lineare (trasmissione e cavo) nello stesso periodo.

Insieme, le principali piattaforme di streaming hanno cancellato il 12,2% dei loro programmi, mentre la televisione lineare ne ha cancellato il 10,8%. La differenza non è enorme, ma quel margine dell’1,4% potrebbe fare la differenza tra rinnovare o cancellare una serie preferita.

La sorpresa di HBO Max

Quando si tratta di piattaforme di streaming, è Max (ex HBO Max) a detenere il titolo inglorioso di più grande serie cancerogena. Secondo lo studio, solo Max ha cancellato il 26,9% di tutte le serie in un periodo di tre anni. Va detto che la Warner Bros. La Discovery ha seppellito il film Batgirl nonostante fosse quasi finalizzato, per beneficiare di vantaggi fiscali. Questa decisione causò una valanga di comportamenti orribili a Hollywood. Tra le vittime di questa ondata di cancellazioni della Warner Bros.. Discovery include Minx (anche se un’altra piattaforma ha avuto la buona idea di rilevarlo), Westworld e una moltitudine di programmi e animazioni per bambini.

E Disney+ non è da meno. Poco dopo la Warner Bros. Discovery ha iniziato a rimuovere le serie dalla sua piattaforma in qualsiasi momento, anche Disney+ ha seguito l’esempio. Ricordi cos’è successo a Willow? La Disney è quindi il secondo peggior trasgressore nello studio, avendo cancellato il 21,1% di tutte le serie trasmesse tra il 2020 e l’agosto di quest’anno.

Segue Paramount+, con il 16,9% di tutte le cancellazioni nello stesso periodo, seguita da vicino da Hulu, che vanta una percentuale del 15,2. Segue Netflix con il 10,2% (per quanto sorprendente possa sembrare), seguito da Peacock con il 10%, Amazon Prime Video con il 9% e Apple TV+ con appena il 4,9%.

Il rapporto tra cancellazione e produzione

Va notato che il tasso di cancellazione tra queste piattaforme di streaming è relativo al loro tasso di produzione. Netflix ha un’enorme libreria di serie originali di alto profilo, il che fa sembrare il loro tasso di cancellazione più alto allo spettatore medio. Al contrario, Apple TV+ ha un catalogo relativamente piccolo di serie originali, il che significa che ci sono meno contenuti da cancellare in generale. Lo studio ha anche dimostrato che le piattaforme di streaming avevano maggiori probabilità di cancellare le serie dopo una sola stagione rispetto alla TV lineare, sebbene questa differenza non fosse molto significativa.

Dal 2020, sono state cancellate un totale di 221 serie su tutte le principali piattaforme di streaming. Ci sono molte storie incompiute e molto duro lavoro svolto dai creativi rimasti indietro. Sebbene questo studio sia certamente illuminante, i dati effettivi sugli spettatori sono ancora tenuti nascosti dai servizi di streaming e finché non consentiranno a tutti di dare un’occhiata, ci sono buone probabilità che non capiremo mai veramente perché le nostre serie preferite sono state cancellate prima che ne avessero la possibilità. brillare.

Fonte: www.themarysue.com

Avatar photo

Sylvain Métral

J'adore les séries télévisées et les films. Fan de séries des années 80 au départ et toujours accroc aux séries modernes, ce site est un rêve devenu réalité pour partager ma passion avec les autres. Je travaille sur ce site pour en faire la meilleure ressource de séries télévisées sur le web. Si vous souhaitez contribuer, veuillez me contacter et nous pourrons discuter de la manière dont vous pouvez aider.