“The Stranger”: la serie Quibi rinasce in versione cinematografica su Hulu

“The Stranger”: la serie Quibi rinasce in versione cinematografica su Hulu

Articolo di lancio per il remake della telenovela “The Stranger”

Una seconda possibilità per “The Stranger”

Nell'aprile 2020, “The Stranger”, la storia di un autista che prende a bordo il passeggero da incubo di un servizio di ride-sharing, è stato presentato in anteprima su Quibi mentre il mondo era in isolamento. Come la maggior parte delle nuove funzionalità di questo servizio, è passata inosservata prima di scomparire, un destino condiviso alla fine dalla stessa Quibi. Lanciato da Jeffrey Katzenberg con l'idea di produrre brevi contenuti da fruire sugli smartphone, Quibi purtroppo è iniziato nel bel mezzo di un periodo di reclusione a causa del COVID-19.

Un nuovo sguardo su un vecchio lavoro

Tuttavia, “The Stranger” ha una nuova possibilità di raggiungere un pubblico che potrebbe averlo perso la prima volta. Veena Sud, scrittrice, regista e showrunner di “The Stranger”, ha rielaborato la serie in un lungometraggio trasmesso su Hulu a partire dal 15 aprile. Questo improbabile secondo atto è in gran parte dovuto al modello di business unico di Quibi, che ha consentito ai creatori di rivendicare i diritti sui loro programmi dopo due anni.

“Jeffrey ha suscitato molto interesse per Quibi, non solo per ciò che rappresentava in modo creativo, ma anche perché ci ha detto che potevamo possedere il nostro lavoro, cosa che non viene mai completata”, afferma Sud. “Ha confuso tutti.”

Ristrutturazione per una nuova vita

Così Veena Sud stava preparando “The Stranger”, mettendo insieme un cast che comprendeva Dane DeHaan e Maika Monroe, pensando a un modo per ricostruire la storia in modo che funzionasse sia come una serie di episodi interconnessi che come un lungometraggio senza interruzioni. Ciò ha contribuito a mantenere bassi i costi durante la riprogettazione di Hulu, rendendo il processo più efficiente. Ha trascorso circa un mese e mezzo con il montatore Phillip Fowler mettendo insieme i capitoli di dieci minuti in un film. Ciò ha comportato l'eliminazione di cliffhanger non necessari per mantenere l'attenzione del pubblico.

Oltre a ciò, sono stati necessari alcuni ritocchi, ma non c'era bisogno di girare nuove scene. “Non abbiamo dovuto scavare negli archivi cinematografici”, sottolinea Sud. “C’era già tutto”.

Una difficoltà di comprensione per i distributori

Alla fine Quibi chiuse meno di un anno dopo il lancio di “The Stranger”, dopo aver speso 1,75 miliardi di dollari senza trovare un vasto pubblico. La biblioteca è stata venduta a Roku per meno di 100 milioni di dollari. In seguito al ripristino dei diritti per Veena South, ha dovuto trovare una nuova casa per “The Stranger”, il che ha portato a conversazioni frustranti con distributori intriganti.

“Tutte le piattaforme vogliono contenuti e questo tipo di thriller psicologici e horror sono molto popolari”, afferma Sud. “Nessuno ha detto 'non lo vogliamo'. Semplicemente non capiamo. È uno show televisivo? O un film? Come può una serie TV diventare un film? Non significa nulla?' E la risposta è stata: 'Sì, è così. Ed ecco perché’.”

Uno sguardo al futuro

Veena Sud spera che altri creatori di Quibi trovino nuove case per i loro programmi. L’interruzione causata dalle nuove piattaforme multimediali come Netflix e Hulu ha reso più difficile per i creatori guadagnarsi da vivere. Ma ci sono opportunità in questo costante cambiamento nel settore dell’intrattenimento.

“Stiamo riorganizzando il nostro intero settore”, sottolinea Sud. “È il selvaggio west e sta diventando sempre più selvaggio. Come creatori, non otterremo le commissioni che ricevevamo in passato, ma forse possiamo chiedere qualcosa di diverso dal denaro. Forse la proprietà del copyright diventa una di quelle cose. Perché siamo i migliori avvocati nel nostro lavoro. Siamo quelli che lo vedono dall’inizio alla fine e siamo quelli che non lo lasceranno mai morire”.

Fonte: varietà.com

Avatar photo

Sylvain Métral

J'adore les séries télévisées et les films. Fan de séries des années 80 au départ et toujours accroc aux séries modernes, ce site est un rêve devenu réalité pour partager ma passion avec les autres. Je travaille sur ce site pour en faire la meilleure ressource de séries télévisées sur le web. Si vous souhaitez contribuer, veuillez me contacter et nous pourrons discuter de la manière dont vous pouvez aider.